domenica 25 novembre 2012

Dal dire al fare. Le donne inascoltate. Gli insegnamenti di queste Primarie.

Oggi si vota alle Primarie; vi proponiamo 2 interventi maschili sul tema*: di Roberto Saviano e Marco Paolini. Il primo propone un'importante riflessione sui temi della campagna elettorale e fa un auspicio sul dopo-primarie. Vi sottoponiamo il suo bell'intervento per il meeting "Per una stagione costituzionale", organizzato ieri da Libertà e Giustizia, e anche l'inevitabile riflessione ulteriore che ne è scaturita dal nostro punto di vista. Il secondo.. bè, ascoltatelo. 
Questa campagna che, per la prima volta, ha visto comparire una candidata donna (per giunta dalle caratteristiche piuttosto inedite), ha messo in luce molti "dal dire al fare"; è stata un banco di prova per tantissime persone e strutture, che ha aperti molti fronti.  E' stato un periodo molto intenso, in cui abbiamo imparato molte cose su cui ci sarà da riflettere a lungo. E' come se avessimo accumulato una grande esperienza concentrata, una specie di Master sul campo. Ora sarà molto importante mettere a frutto tutta questa esperienza e trarne occasioni per approfondimenti che dovrebbero coinvolgere tutti, a partire dagli uomini.
* oltre che il giorno delle primarie, il 25 novembre è anche la giornata contro la violenza sulle donne: e anche su questo (nel post seguente), la parola agli uomini.

ATTENZIONE: per un baco inspiegabile... anche se il codice è corretto, il primo video rimanda NON a Saviano, ma a un diverso video con Boeri (??). Non è possibile al momento correggerlo; in attesa che si sistemi, per il VIDEO CON SAVIANO cliccate QUI.



2 commenti:

  1. Ricordiamolo che le donne sono una razza superiore e gli uomini hanno tutti i complessi di inferiorità nei loro confronti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. queste opinioni NON sono le nostre - anche se purtroppo è vero che molti uomini siano afflitti da gravi sensi di rivalsa, paradossali, considerato che il mondo appartiene a loro e tiene le donne in grave stato di sofferenza.
      Ma chi fosse interessato, le nostre le trova qui: http://womanism.eu/message/italy1.html
      e qui: http://womanism.eu/explanation/italy2.html

      Elimina