sabato 5 gennaio 2013

Se non ora quando? ai partiti: donne e liste elettorali

Nelle primarie si è espressa da parte dell’elettorato una chiara e netta volontà di affermare una piena partecipazione delle donne alla politica istituzionale, le candidate hanno ottenuto nella stragrande maggioranza delle regioni italiane, sia nelle primarie di SEL che in quelle del PD, molti più voti degli uomini.
Vogliamo sottolineare che le donne sono state votate dalle donne e anche dagli uomini: la doppia preferenza ha dimostrato che quando le donne non sono discriminate competono alla pari.
Tre settimane fa il movimento Se Non Ora Quando? ha rivolto un appello a tutti i partiti. Abbiamo detto che avremmo verificato i vari passaggi (primarie, liste e programmi). Lo stiamo facendo e oggi vogliamo dare merito ai partiti che hanno fatto le primarie per aver inserito i meccanismi antidiscriminatori: è stato un passo importante verso la democrazia paritaria.
Ora che i partiti, le liste e i movimenti stanno facendo le liste elettorali - e sappiamo bene che con l’attuale legge elettorale la posizione nella lista è essenziale per essere eletti – ci aspettiamo che TUTTI i partiti valorizzino la presenza delle donne nelle liste elettorali, mirando all'obiettivo del 50/50.
SENZA LE DONNE NON SI GOVERNA!
Se non ora, quando? per le elezioni 2013 

Nessun commento:

Posta un commento