martedì 18 settembre 2012

Il sindaco Pisapia e le donne: facciamo il punto a 15 mesi dall'elezione

Pisapia è un sindaco alla cui elezione le donne hanno contribuito in modo determinante. Da candidato, alle donne ha promesso molto e dopo 15 mesi di mandato ha mantenuto impegni cruciali, come la parità di genere nelle nomine e  il registro delle unioni civili. Ma, per mancanza di fondi, la città di Milano non ha nemmeno un Assessorato alle Pari Opportunità, e molte lamentano che le deleghe per sostituirlo non riescono a esprimere interventi efficaci. In questo video le donne di Milano, grazie a un'intervista organizzata da DonneinQuota, chiedono un incontro diretto con il Sindaco per parlarne. E lo ottengono: aspettiamo aggiornamenti. Ma fin d'ora ecco alcune importanti perplessità di cui intendono parlare: perché non si è fatto nulla per regolamentare la pubblicità sessista, e per promuovere campagne contro la violenza? perché il Comune intrattiene rapporti con le comunità mussulmane della città attraverso capi religiosi, e non anche con donne che rappresentino la parte femminile della comunità? perché non sono state attivate funzioni specifiche di assistenza e tutela delle donne immigrate, per favorire la loro integrazione? perché il sito del Comune è fra i pochi in Italia che non hanno nemmeno una sezione dedicata alle donne, con pagine informative dedicate ai servizi, alla tutela contro la violenza, al lavoro femminile e ad altri temi sensibili? L'incontro promesso sarà fra breve e vi terremo aggiornate, speriamo in un nuovo impulso verso una città più al femminile.

Nessun commento:

Posta un commento